Gli incapsulatori potenziali dai testi ai dizionari

Carla Marello, Cristina Onesti (2016), Gli incapsulatori potenziali dai testi ai dizionari,

in DʼAchille P. (a cura di), Grammatica e testualità. Metodologie ed esperienze didattiche a confronto.

Atti del I Convegno-Seminario dell’ASLI Scuola, Università Roma Tre, 25-26 febbraio 2015, Franco Cesati, Firenze, pp. 225-238.

[Estratto da pagg. 233-236]

A fronte delle difficoltà riscontrate in parlanti nativi e non nativi, ci sembra auspicabile che l’insegnante di italiano non trascuri di sottolineare la presenza di incapsulatori quando li incontra nei testi. Ci si può chiedere se al pari delle antonomasie che sono segnalate da alcuni dizionari (L’avvocato = Giovanni Agnelli; Il cavaliere, Sua Emittenza = Silvio Berlusconi), salvo venirne espunte quando non più usate, anche gli incapsulatori più frequenti possano ricevere un’etichetta nei dizionari.

Se le attuali definizioni di dizionari sono efficaci dal punto di vista della comprensione, non è escluso che le potenzialità del web – in particolare la possibilità di sfruttare spazi più ampi senza i vincoli della lessicografia cartacea – aprano la strada a un’ulteriore prospettiva, più dedicata alla produzione linguistica.

Gli incapsulatori che riguardano il contenuto sono più facili da individuare di quelli che attribuiscono all’antecedente un valore illocutivo o metacomunicativo; eppure gli incapsulatori oggi documentati nei dizionari sono quelli che sono stati inglobati nella norma linguistica dei giornali italiani e sono molto

simili ad antonomasie. Si veda il caso di lieto evento. Anche un apprendente straniero comprenderebbe facilmente un contesto come quello che segue:

(12) John McEnroe ha ammesso, in un’intervista rilasciata all’«Herald Examiner» di Los Angeles, che la sua compagna, Tatum O’Neal, aspetta un figlio. Il lieto evento è previsto per maggio ’86.

In ogni caso ci sono dizionari che lo spiegano. Nel De Mauro 2014 online, alla voce evento si trova lieto evento nella sezione Polirematiche: «lieto evento loc. s.m. CO nascita di un figlio».

[…]

Ci sembra però più opportuno introdurre nei dizionari esempi in cui promessa, avvertimento, domanda, ordine o premessa, conclusione, arringa fungono da incapsulatori; sarebbe utile per aiutare il lettore debole o in formazione a cogliere la funzione organizzativa e catalogante che abbiamo qui descritto.

Non si tralasci la possibilità di attingere dall’ampio repertorio della nostra letteratura per fornire esemplificazioni chiare di SN incapsulatori. Ecco due esempi pirandelliani tra tanti:

[…]

(14) Contento, il vecchietto mostrò le forbici al cavalier Cappadona: – Non dubiti,

signor Cavaliere, che se m’avviene di ripigliarlo a comodo, lo acciuffo e lo toso

di prepotenza. Baffi e pappafico, signor Cavaliere!

Questa minaccia arrivò agli orecchi del commendator Zegretti, il quale

d’allora in poi prese a uscire seguito da due guardie

[…] Perché non valutare allora una microstruttura che contempli anche simili esempi d’autore per mostrare il potenziale uso di un lemma come incapsulatore?

0 0 votes
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments